Home / Psicologia infantile / Infanzia e adolescenza: figli che crescono

Infanzia e adolescenza: figli che crescono

Infanzia e adolescenza: soluzioni in tempi brevi a difficoltà e problemi che emergono
Il  bambino ha difficoltà nel comportamento? ansie, fobie, insonnia, mangia poco, è aggressivo, è troppo timido? Il giusto intervento è quello volto al superamento della difficoltà rompendo i meccanismi che la stanno mantenendo.
I problemi e difficoltà psicologiche di molti bambini non sono necessariamente sintomi di disturbi gravi, ma sono l’espressione di un disagio nell’affrontare la crescita e nel superare le difficoltà che possono emergere col tempo.
Un sintomo o problema infantile è una difficoltà che è stata mal gestita dal bambino e dall’ambiente circostante.
Il compito dello psicologo è riconoscere il circolo vizioso che regge la difficoltà e spezzarlo creando un cambiamento nel comportamento del bambino e dell’ambiente che lo circonda. In pratica la mia tesi, che segue un modello strategico-costruttivista, è che molti problemi nel comportamento di bambini e adolescenti si formano perchè:
a) la difficoltà viene affrontata in modo non adeguato
b) davanti la persistenza del problema viene mantenuta la stessa soluzione che non funziona.
 

Ad esempio cosa accade quando un bambino è molto timido? I genitori, i parenti, i compagni e le maestre applicano le seguenti strategie per risolvere il problema:

  • Spronano il bambino a parlare e comunicare
  • Lo coprono di maggiori attenzioni
Ciò produce tale effetto:  il bambino parlerà di meno. Sapete perchè? Innanzitutto spronare i timidi a parlare crea l’effetto opposto da quello desiderato. Chiunque di voi ne conosca lo saprà bene! Inoltre un bambino coperto di attenzioni, perchè lo si ritiene più debole e in difficoltà impara che la sua timidezza in effetti ha grandi vantaggi!
  Cosa accade secondo voi, se nonostante tali strategie non funzionino i genitori e le maestre continuano a metterle in atto? non può succedere altro che un peggioramento.
Il compito dello psicologo è quello di riconoscere tali meccanismi e applicare strategie e comunicazioni specifiche per interrompere il circolo vizioso che mantiene la difficoltà. L’intervento psicologico è la Psicoterapia Strategica Breve è adeguata, efficace ed efficiente solo se riesce a produrre miglioramenti concreti in tempi brevi.
4 / 5 stars     

Breve bio Dott.ssa Claudia Riccardi

Check Also

Come gestire i capricci dei bambini

  Imparare a gestire efficacemente capricci, pianto inconsolato e bizze dei bambini non è un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.