Home / Psicologia e Adolescenza / Psicologia dell’adolescenza

Psicologia dell’adolescenza


Laureata con lode in psicologia dinamica e clinica dell’infanzia, adolescenza e famiglia, mi occupo di problematiche adolescenziali e famigliari. Ho lavorato al progetto EDU.CARE della Presidenza del Consiglio dei Ministri rivolto agli adolescenti e ai loro genitori.
Ho altresì lavorato al progetto City-car dell’Agenzia Comunale per le Tossicodipendenze rivolto ai giovani adolescenti e finalizzato alla prevenzione dal consumo di sostanze stupefacenti e delle malattie sessualmente trasmissibili.

L’adolescenza è il periodo dei cambiamenti e una fase di crescita psico-fisica molto delicata: cambiamenti ormonali e scoperta della sessualità, formazione di una nuova identità, ricerca di autonomia dalla famiglia d’origine, formazione di relazioni e di una rete extra-famigliare sono solo alcuni cambiamenti psicologici che si trova a dover affrontare un giovane adulto.
Anche il sistema famigliare con un figlio adolescente si trova a dover affrontare notevoli mutamenti.

 

L’intervento strategico in adolescenza, a seconda dell’età e della difficoltà del ragazzo può essere rivolto al singolo o richiedere l’ausilio dei genitori che, seguendo le indicazioni dello psicologo, andranno a favorire un cambiamento e una riduzione dei sintomi in modo più veloce e duraturo.

Ad esempio nel caso di bambini e ragazzi con ossessioni e rituali ( DOC: Disturbo Ossessivo Compulsivo) il lavoro tra psicologo e genitori è fondamentale proprio in virtù del fatto che tale disturbo spesso è alimentato proprio dai tentativi fallimentari dei genitori di gestirlo. Il genitore infatti, attraverso le rassicurazioni, l’aiuto nei rituali, le risposte razionali al dubbio ossessivo, possono con le migliori intenzioni produrre gli effetti peggiori. Cambiando tali modalità di gestione della difficoltà del figlio seguendo le indicazioni di uno psicologo strategico spesso si ha una riduzione drastica della sintomatologia.

L’aiuto dei genitori nell’intervento psicologico dell’adolescente non è solo necessario quando i genitori commettono degli errori nel gestire la difficoltà del figlio ma, proprio in virtù del fatto che la famiglia costituisce l’ambiente primario di vita di bambini e ragazzi, è fondamentale per creare un cambiamento in modo più rapido e per mantenere i risultati raggiunti.



Breve bio Dott.ssa Claudia Riccardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.