Home / Psicologia della coppia / Come superare una separazione

Come superare una separazione


Superare una separazione non è affatto un compito evolutivo facile. Disavventure, infedeltà, litigi continui, routine e  mancanza di stimoli sono le principali cause di separazioni. E spesso tutto ciò è connotato da rabbia, rancore, frustrazione e dolore.
Quando queste sensazioni diventano troppo intense non permettono alla persona di agire e reagire nel modo adeguato dando spesso avvio ad un braccio di ferro che si rileva presto una sconfitta per entrambi.

La persona che soffre per una separazione si sente come se fosse caduta in un abisso e avesse rotto un sogno: il futuro desiderato è svanito nel nulla e niente avrà più senso un domani. I pensieri che ricercano le cause, le colpe, le parole non dette diventano i fantasmi che popolano il suo abisso in cui la luce assente è come una speranza svanita.

La rabbia può apparire presto, contro se stessi, contro l’ex partner, contro terze persone come un fuoco che arde perennemente. Canalizzare questa rabbia e ridurre il pensiero diventano una necessità vitale. L’obiettivo ultimo è utilizzare questa fonte di energia (la rabbia) in qualcosa di costruttivo, trasformarla in un motore in grado di creare e generare un cambiamento ma per fare ciò la persona deve superare ed accettare psicologicamente la separazione.

Anche il dolore appare quando la persona comincia ad essere cosciente di ciò che è successo e se la rabbia può trasformarsi da forza interna devastatrice a risorsa ed energia costruttiva, il dolore non canalizzato si trasforma in una corazza protettiva che se da un lato protegge, dall’altro rende privi della libertà di amare e provare emozioni.

 

Il tentativo di soluzione più comune della persona è quello di cercare di non soffrire: cerca di non pensare alla propria perdita allontanando dalla mente i ricordi che la legano all’altro. La persona si sforza di dimenticare credendo che sia il miglior modo di mitigare il dolore. La nostra mente e il nostro pensiero, purtroppo funzionano in modo differente: più si cerca di non pensare più automaticamente il pensiero torna di nuovo in quella direzione producendo l’effetto contrario a quello desiderato: più cerchiamo di cancellare i ricordi dolorosi più scopriremo che ogni stimolo, anche il più insignificante è capace di far tornare alla nostra mente il pensiero della persona che amiamo e che abbiamo perso.

Più dunque ci sforziamo di allontanare il dolore più esso sarà sempre con noi!

 

L’accettazione del dolore è dunque il primo passo per superare una separazione. Anche le emozioni dolorose emergono e se non accettate si trasformano in sintomi psicologici (ansia, somatizzazioni, pensiero ossessivo, panico e molto altro ancora). Purtroppo in tutte le difficoltà in cui dobbiamo fare i conti con il dolore non esistono tecniche che ci possono aiutare a vincere senza combattere, l’unico modo per superare il dolore di una separazione e accettarlo e farlo decantare attendendo che le ferite si cicatrizzino.

A volte la persona si strugge con il pensiero nel tentativo di capire, analizzare le cause che hanno condotto a tutto ciò e questo  non fa altro che aumentare la disperazione, il dolore e la rabbia.

8667700-amore-e-di-divorzio-due-mani-che-tengono-il-cuore-spezzatoPurtroppo non a tutto si può rispondere il modo razionale soprattutto all’amore: “Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce.» (B. Pascal)

Per imparare come superare una separazione è importante evitare di sfuggire al dolore apprendendo che “chiunque abbia mai amato porta una cicatrice” (Alfred de Musset).

                       Come separarsi bene?

5 / 5 stars     

Breve bio Dott.ssa Claudia Riccardi

Check Also

Come superare un trauma psicologico

Come superare un trauma ?  Terremoti, disastri, incidenti, sciagure, lutti improvvisi, fanno parte purtroppo della …

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.